il relitto delle colonne

Il relitto delle colonne a Marzamemi fra gli itinerari archeologici subacquei in Sicilia

Il relitto delle colonne è uno dei siti archeologici più interessanti di Marzamemi, uno straordinario itinerario subacqueo.

Per partecipare a queste “visite archeologiche” non bisogna essere dei sub esperti, ma semplicemente degli affamati scopritori di beni archeologici e culturali.
Non si tratterà infatti della  tradizionale visita al museo, bensì della scoperta di tesori sommersi di derivazione greca.

Come leggiamo nel sito della regione siciliana infatti, la soprintendenza ai beni culturali e ambientali del mare comunica la possibilità di svolgere alcuni itinerari interattivi sottomarini:

Presentato presso la sede della Soprintendenza del Mare il nuovo sistema interattivo di fruizione di beni archeologici subacquei che permette ai subacquei di sapere tutto sui reperti e i relitti che stanno osservando sott’acqua. Come ormai avviene davanti a numerosi monumenti e siti archeologici, dove basta puntare lo smartphone su un QR Code per visualizzare tutte le informazioni relative, adesso tutto ciò sarà possibile anche sott’acqua con un innovativo sistema di riconoscimento. Il subacqueo arriverà in prossimità dei reperti archeologici e troverà una piccola boa con un cartellino identificatico; tramite un apposito dispositivo subacqueo che decodifica le informazioni contenute in un chip inserito nel cartellino stesso, saranno mostrate su un visore subacqueo le informazioni sul reperto che sta osservando con la possibilità di scegliere la lingua: italiano o inglese. L’innovativo sistema sarà in funzione nei sette itinerari culturali subacquei realizzati nell’ambito del Programma Operativo Interregionale Attrattori culturali, naturali e turismo (POIn) con il progetto “Itinerari Culturali Subacquei in Sicilia”. A Taormina sarà quindi possibile visitare il cosiddetto “Relitto delle colonne”, a Capo Passero il Relitto dei marmi, a Ustica Punta Falconiera e Punta Spalmatore, a Noto il Relitto delle anfore, a Marettimo il Relitto dei cannoni e a Marzamemi il Relitto delle colonne. Sempre all’interno del progetto sono state realizzate guide illustrative che descrivono in maniera particolareggiata tutti gli itinerari culturali subacquei realizzati dalla Soprintendenza del Mare con schede dei reperti e la storia del sito sommerso. Un cofanetto realizzato su supporto plastificato contiene al suo interno schede subacquee dei vari siti con una mappa che potrà essere portata in immersione dai subacquei. Inoltre nell’ambito del progetto è stato realizzato uno spot video su ogni itinerario e un promo video su tutti gli itinerari sommersi realizzati dalla Soprintendenza del Mare. Inoltre un portale web sui percorsi con schede, notizie e filmati e una APP per smartphone e tablet disponibile su piattaforma Ios e Android.

Per quanto riguarda il Relitto delle colonne a Marzamemi, il sito ospita un carico di colonne di marmo della Grecia attica del III sec. d.C., proveniente dall’attuale isola di Marmara, di colore  bianco con venature azzurrine, trasportate da una nave in epoca romana.
Le colonne giacciono su un fondale molto ricco dal punto di vista naturalistico con alghe, spugne, ricci e stelle di mare.
Insomma, un’esperienza imperdibile!

No votes yet.
Please wait...
No Comments

Post A Comment